Comunicación

Noticias

21/11/2018 - SPS: VERSO NUOVE MECCANICHE E SOLUZIONI COMPATTE

Dal 27 al 29 novembre torna la SPS di Norimberga, la fiera leader in Europa dedicata ai fornitori di sistemi e tecnologie di automazione industriale. Control system, IPC, dispositivi di interfaccia uomo-macchina (HMI), e molto altro: attraverso aree espositive a tema, presentazioni collettive e conferenze nei forum della fiera verranno presentate tutte le ultime innovazioni e tendenze del settore. 

 

Durante la SPS di Norimberga, Lafert infatti esporrà: l'estesa gamma di Servomotori Brushless con valori di coppia fino a 390 Nm, per applicazioni ad alta dinamica e accelerazione. La nuova serie di servomotori compatti con componenti meccanici dedicati e design elettrici speciali (230V e 400V). L’innovativa generazione di Motori Sincroni a magneti permanenti - IE4/IE5, ottimizzati per le applicazioni HVAC. La completa gamma di Motori Asincroni IE3 Nema Premium/EISA, in esecuzione standard e speciale. “Tra le novità Lafert: la soluzione servomotore con singolo connettore che sta aumentando la ratio nel mix produttivo, e l’estesa gamma di servomotori - aggiunge il Sales Manager della BU-Industrial Automation Stefano Dessanti - che dal punto di vista della meccanica, soddisfano le esigenze del mercato europeo ma anche asiatico.”

 

C’è grande fermento in Lafert non soltanto verso l’esterno dal punto di vista commercialema anche internamente al Gruppo con progetti innovativi e ad alto impatto. Presto, infatti, – anticipa Stefano Dessanti - presenteremo nuove meccaniche e soluzioni compatte nel campo della robotica, del material handling, del tessile, del mould injection e del packaging. La SPS sarà dunque un'importante occasione per raccogliere ulteriori feedback e definire gli ultimi dettagli". 

 

"Nel 2018 - prosegue il Sales Manager - siamo cresciuti molto in termini di quantità/volume: una crescita straordinaria soprattutto dal punto di vista dell’energy efficiency, con tanta soddisfazione reciproca anche da parte dei nostri partner. La marcia in più, infatti, è la comprovata affidabilità del Gruppo nel garantire prestazioni elevatissime sotto sollecitazioni dinamiche e di accelerazioni meccaniche notevoli. In questo ultimo anno, inoltre, sono aumentati i clienti, per lo più europei, con uno straordinario potenziale di crescita. Continueremo dunque a lavorare su questo fronte, migliorando sempre di più le nostre performance di servizio e innovazione … e molto presto vedrete i risultati!”.

  • SPS: VERSO NUOVE MECCANICHE E SOLUZIONI COMPATTE
  • SPS: VERSO NUOVE MECCANICHE E SOLUZIONI COMPATTE
  • SPS: VERSO NUOVE MECCANICHE E SOLUZIONI COMPATTE

22/10/2018 - LAFERT GROUP: PRIMO SEMESTRE 2018 IN GRANDE CRESCITA CON RICAVI +21%

Prosegue l’integrazione in Sumitomo Heavy Industries iniziata a giugno

 

Il Gruppo Lafert, leader in Europa nella progettazione e produzione di motori elettrici e azionamenti customizzati per l'impiego industriale, chiude il primo semestre 2018 con ricavi in crescita del 21% rispetto allo stesso periodo del 2017, oltre quota 90 milioni; in aumento anche l’Ebitda, all’11% dei ricavi netti (pari a 10 milioni di euro). L’utile netto del primo semestre 2018 si è attestato a 5,3 milioni di euro dopo ammortamenti e imposte. Lafert ha chiuso il 2017 con un fatturato di 150 milioni di euro, a +9% sul 2016, e con un Ebitda margin superiore al 10%.

 

Siamo soddisfatti del percorso di crescita che Lafert sta portando avanti – dichiara la Direzione del Gruppo -, uno sviluppo che premia le strategie messe in campo e che certamente avrà un ulteriore consolidamento nei prossimi anni grazie all’operazione che abbiamo formalizzato alla fine dello scorso giugno con Sumitomo Heavy Industries. L’obiettivo della cessione è sempre stato indirizzato alla crescita di Lafert, con il suo consolidamento come leader mondiale nel settore dei motori elettrici: l’azienda si presenta quindi ai nuovi azionisti nel migliore dei modi, con un primo semestre 2018 davvero lusinghiero in termini di risultati, e una previsione sulla fine dell’anno altrettanto positiva, con una chiusura ipotizzata a 170 milioni.”

 

A maggio 2018 è stata acquisita da Sumitomo Heavy Industries Ltd., primaria realtà giapponese quotata alla Borsa di Tokyo che nel 2017 ha generato ricavi per oltre 6 miliardi di euro e che impiega 20.000 persone nel mondo. In seguito all’operazione, Lafert è entrata a far parte della Divisione Power Transmission and Control di Sumitomo Heavy Industries, conosciuta con il brand Sumitomo Drive Technologies, leader di mercato in Giappone. 

 

Quando siamo entrati in contatto con Lafert, ci siamo subito resi conto che avevamo di fronte un’azienda dal grandissimo potenziale. Farla entrare nel nostro Gruppo – ha aggiunto Shaun Dean, Vicepresidente di Sumitomo Heavy Industries - significava realizzare un’operazione win-win: per Lafert si è trattato senza dubbio di un’opportunità per inserirsi in un contesto mondiale estremamente strutturato e consolidato, per Sumitomo di apporre una pietra miliare per l’espansione nell’industria dei motori elettrici e dell’elettrificazione delle macchine industriali. L’integrazione sta procedendo nel migliore dei modi e nei tempi che avevamo previsto: siamo certi che entro pochi anni potremmo vedere i primi frutti di queste sinergie. Ad ogni modo Sumitomo è un investitore di lungo periodo e l’affinità con i precedenti Azionisti di Lafert è stata pressoché immediata.”

 

Lafert è cresciuta organicamente negli anni fino a portare i propri ricavi da 80 milioni del 2010 a 150 milioni di euro del 2017, impiega 840 dipendenti (630 in provincia di Venezia, tra San Donà di Piave e Noventa di Piave; i restanti tra Fusignano, Bologna, Slovenia, Cina e le sedi commerciali) e il 73% dei ricavi viene dall’export.

 

Il Gruppo è fortemente orientato all'innovazione tecnologica, all’automazione e al risparmio energetico, puntando a migliorare le performance e a ridurre l'impatto ambientale. Nel corso degli anni, Lafert Group si è posizionato come leader a livello mondiale nel segmento dei motori in classe di rendimento Super Premium (IE4, IE5).

18/10/2018 - LAFERT OTTIENE L’AUTORIZZAZIONE AEO

Lafert ha ottenuto la Certificazione AEO di Operatore Economico Autorizzato (autorizzazione n. IT AEOF 18 1489), rilasciata dalle Autorità doganali. "Un importante e autorevole riconoscimento che – esordiscono i  vertici del Gruppo Lafert - attesta l’affidabilità e la sicurezza di Lafert nei confronti del mercato, garantisce la solvibilità finanziaria e certifica adeguati standard di competenza e qualifiche professionali e di sicurezza dei processi legati alla logistica". 

 

Al fine di ottenere lo status di Operatore Economico Autorizzato (AEO), il Gruppo ha dovuto dimostrare di rispettare importanti criteri, quali la conformità alla normativa doganale e fiscale e l’assenza di reati connessi con l’attività economica; possedere un sistema efficace di gestione delle scritture commerciali e dei trasporti e garantire la solvibilità finanziaria.

 

Si tratta di una scelta volontaria che – aggiungono i vertici di Lafert - porta a numerosi vantaggi nelle operazioni commerciali internazionali sia per Lafert che per gli operatori coinvolti, oltre a un netto vantaggio competitivo rispetto ai competitors”. Il riconoscimento dello status di AEO, infatti, consente agli operatori economici di avvalersi di vantaggi ed agevolazioni di natura diretta ed indiretta relativamente alle operazioni doganali poste in essere. Tra i benefici vi sono: le semplificazioni doganali, la riduzione dei controlli fisici/documentali in sede di import, maggiore velocità nelle spedizioni con conseguente riduzione dei costi, il trattamento prioritario nello sdoganamento e la riduzione dei controlli doganali alle frontiere di Stati Uniti, Giappone e Cina grazie agli accordi di mutuo riconoscimento tra i paesi aderenti al WCO (World Custom Organization).

 

Il certificato è stato rilasciato dopo un'attenta e approfondita valutazione, da parte dell'amministrazione doganale, del posizionamento del Gruppo Lafert nella catena logistica internazionale e del rispetto delle condizioni e dei requisiti doganali, fiscali e di sicurezza. "La Certificazione AEO ci colloca sicuramente – concludono i vertici di Lafert - tra i principali operatori economici che hanno dimostrato concretamente di essere affidabili a livello internazionale”.

  • LAFERT OTTIENE L’AUTORIZZAZIONE AEO
  • LAFERT OTTIENE L’AUTORIZZAZIONE AEO

09/10/2018 - MOTION CONTROL E POWER TRANSMISSION: LAFERT AL PTDA SUMMIT

Dal 17 al 20 ottobre, ritorna a Colorado Springs, il PTDA Industry Summit, uno dei maggiori eventi dedicati all'Industria del Motion Control e Power Transmission. “Il Summit – esordiscono i vertici di Lafert North America – è una grande opportunità per i dirigenti delle società distributrici e delle aziende manifatturiere per discutere le nuove esigenze del mercato e le sfide del futuro. Sarà un’occasione importante per confrontarci direttamente grazie anche alle numerose dimostrazioni e agli incontri che saranno organizzati durante il Summit. Il focus sarà infatti lo scambio di idee, di case history e delle modalità di approccio per fornire nuove soluzioni ai clienti”.

 

Per l’occasione, Lafert presenterà l'intera gamma di Motori NEMA Premium Efficiency - IE3 in accordo alla Direttiva EISA; la gamma di Motori a magneti permanenti - IE4/IE5, caratterizzati da un innovativo design; l’estesa gamma di Servo Motori Brushless per l’automazione industriale.

 

Durante questi quattro giorni – proseguono i vertici di Lafert North America – avremo l’opportunità di incontrare il personale chiave che opera all'interno delle grandi società di distribuzione del Nord America ma anche le aziende più piccole. L’obiettivo per il 2019, infatti, è quello di consolidare il brand Lafert e crescere sempre di più anche grazie al supporto dei nostri distributori e partner”.  

  • MOTION CONTROL E POWER TRANSMISSION: LAFERT AL PTDA SUMMIT
  • MOTION CONTROL E POWER TRANSMISSION: LAFERT AL PTDA SUMMIT

24/09/2018 - WIND ENERGY: LAFERT SEMPRE PIU’ GLOBALE

Dal 25 al 28 settembre, presso il centro fieristico di Amburgo, si terrà il Global Wind Summit, l’evento più atteso per l’industria del Wind, che combina WindEnergy Hamburg e WindEurope Conference. “Per la nostra prima partecipazione, – esordisce il Sales Manager, Davide Bravin - abbiamo scelto di esporre dei motori funzionali ad applicazioni concrete, esemplificativi della nostra capacità di soddisfare le applicazioni più diverse e di adattare la tecnologia del motore asincrono alle necessità più specifiche. Tra questi: motori AC ventilati e non, motori autofrenanti di varie grandezze e potenze. Inoltre, esporremo alcune soluzioni di motori a magneti permanenti e servomotori brushless per YAW e Pitch, in cui sfruttiamo il know-how Lafert per portare anche nel Wind i benefici dei motori ad alta efficienza e alto controllo”. 

 

Tra i prodotti di punta? ”Sicuramente il nostro motore YAW autofrenante per la rotazione della Nacelle, nonché – prosegue Bravin - le applicazioni speciali sia per power pack che per il cooling, che ci vedono protagonisti in questo mercato, grazie a soluzioni tecnologiche avanzate e specifiche per le diverse applicazioni”.

 

Durante il Global Wind Summit, punteremo sulla creazione di contatti concreti ed operativi ad elevato valore aggiunto, che – prosegue il Sales Manager - ci consentiranno di far conoscere meglio i nostri prodotti a player del settore con i quali ancora non abbiamo contatti ma con i quali puntiamo a creare quella sinergia che ad oggi abbiamo con alcuni tra i leader principali del Wind. Altra fonte di soddisfazione, per noi, sarà la possibilità di incontrare i nostri clienti, i più grandi produttori di turbine eoliche a livello mondiale e i loro sub-fornitori di sistemi, cogliendo l'opportunità per discutere con loro nuovi progetti”.

 

Il mercato Wind per Lafert è globale: siamo un player che distribuisce i suoi prodotti in tutto il mondo seguendo le necessità di produttori a sua volta globalizzati. Attualmente il mercato Europeo ci da molte soddisfazioni, ma stiamo assistendo anche alla forte crescita del mercato cinese che richiede sempre più motori ad elevato contenuto tecnologico. Lafert – aggiunge Bravin - sta crescendo molto, anno dopo anno, nel mondo Wind e riteniamo di poter continuare a crescere in questo settore con percentuali in doppia cifra, anche nel prossimo quinquennio, grazie ad investimenti mirati su tecnologie e sviluppo tecnico di prodotto destinati alla soddisfazione delle esigenze dei nostri clienti e partner”.

 

Nell’ultimo anno abbiamo riscontrato la tendenza, all’aumentare dei megawatt dell’installazione, al passaggio dai tradizionali motori ad induzione a favore di soluzioni ad alte prestazioni e alta efficienza con tecnologia a magneti permanenti. Il mercato del wind è infatti sempre più orientato verso l’installazione di turbine più potenti, e questo comporta l’esigenza di ottimizzare al massimo l’installazione, affinando i controlli, incrementando le performance e l’efficienza dell’impianto e di conseguenza dei singoli sistemi che lo compongono. I motori a magneti permanenti si inseriscono perfettamente in questo contesto: maggiore efficienza dei singoli componenti, – conclude il Sales Manager - minor spreco e maggiore energia generata”.

  • WIND ENERGY: LAFERT SEMPRE PIU’ GLOBALE
  • WIND ENERGY: LAFERT SEMPRE PIU’ GLOBALE
  • WIND ENERGY: LAFERT SEMPRE PIU’ GLOBALE