News & Fairs

News

04/09/2018 - IMTS 2018: VERSO L’INDUSTRY 4.0 E COLLABORATIVE ROBOTIC

Oltre 115.000 visitatori e 2.400 espositori provenienti da 117 paesi si riuniranno dal 10 al 15 settembre, presso il McCormick Place di Chicago - Illinois, per l'International Manufacturing Technology Show (IMTS), la più grande fiera del settore manifatturiero del Nord America. Un importante evento all’insegna dell’innovazione tecnologica con focus sulle macchine utensili e sull'industria aerospaziale, automobilistica e medicale. 

 

"Lafert sarà fortemente focalizzata – esordisce Matthew Temple, Outside Sales Manager di Lafert North America  – sui Servomotori Brushless e sui Motori High Performance (HP) a magneti permanenti con rendimento IE4/IE5: prodotti innovativi a livello tecnologico, progettati ad hoc per soddisfare una crescente domanda da parte dell’industria di sistemi automatizzati, e in grado di garantire una maggiore flessibilità, qualità e velocità di produzione. Ai visitatori, verrà presentata la gamma completa di Servomotori Brushless standard e personalizzati (da 0.25 a 390 Nm) già perfettamente posizionati nel mercato della robotica.”  

 

"L'esperienza e la competenza di Lafert nella progettazione, produzione e fornitura di motori per impianti e sistemi Collaborative Robotic o Co-bot saranno di particolare interesse per i nostri clienti e partner, in ottica Industry 4.0. Inoltre, - specifica Matthew Temple - durante l'IMTS ci sarà l'opportunità di applicare direttamente la tecnologia dei Servomotori Lafert alle apparecchiature robotiche progettate per lavorare in hand-in-actuator con il personale operativo". 

 

"Nel mercato HVAC (pompe, ventilatori e compressori) abbiamo raggiunto un ottimo posizionamento grazie alle alte prestazioni di efficienza energetica offerti dalla gamma HP. La fiera – continua l'Outside Sales Manager di Lafert North America  –  rappresenterà sicuramente una preziosa occasione per rafforzare i legami con i partner nordamericani e per sviluppare ulteriormente la comprensione delle loro esigenze. Inoltre, la maggiore esposizione dei motori HP in ambito macchine utensili e produzione automatizzata evidenzierà le ulteriori opportunità di questa gamma, colmando il gap esistente tra motori a induzione e motori brushless. La bassa inerzia, l'alta densità di potenza e la costruzione cost-efficient rendono i motori HP una soluzione unica e su misura per il segmento di mercato "Servo Light””.

  • IMTS 2018: VERSO L’INDUSTRY 4.0 E COLLABORATIVE ROBOTIC
  • IMTS 2018: VERSO L’INDUSTRY 4.0 E COLLABORATIVE ROBOTIC
  • IMTS 2018: VERSO L’INDUSTRY 4.0 E COLLABORATIVE ROBOTIC

31/08/2018 - INDUSTRIAL AUTOMATION: NUOVE SFIDE E NUOVE APPLICAZIONI

Ancora una volta l’eccellenza Lafert viene riconosciuta a livello internazionale e anche quest'anno sarà protagonista dal 19 al 23 settembre a Shanghai durante l’IAS – Industrial Automation Show, un appuntamento ormai celebre per il settore.

 

Per l’occasione, Lafert presenterà la gamma completa di motori per l'Automazione Industriale: la nuova serie di motori compatti con componenti meccanici dedicati (quadro flangia da mm 40, 60, 80, 130 e 180) e design elettrici speciali (230V e 400V) che potranno soddisfare una vasta gamma di robot con un carico utile compreso tra 5 kg e 450 kg. L'estesa gamma di Servomotori Brushless che raggiunge ora valori di coppia fino a 390 Nm, per applicazioni ad alta dinamica e accelerazione (ideali per esempio per le presse, per la stampa di carta, ecc). Inoltre, Lafert presenterà gli Atex Motors, l'intera gamma di motori Lafert Servo che ha ricevuto la certificazione ATEX - Zona 2-22 per l'uso in ambienti potenzialmente esplosivi.

 

"Tutti questi prodotti - esordisce Paddy Zhou, Country Sales Manager – dimostrano la forte capacità di customizzazione del Gruppo. La disponibilità e l'unicità della gamma completa attirano i clienti con requisiti speciali di prestazioni, feedback, velocità, densità di coppia, inerzia ecc. Queste caratteristiche rispondono inoltre alle esigenze di molti costruttori desiderosi di innalzare le proprie macchine da fascia bassa a fascia alta e di soddisfare i requisiti di un mercato sempre più esigente. I motori Lafert infatti aiutano i clienti a differenziarsi e quindi a stabilire un vantaggio competitivo rispetto ai competitors".

 

"Oltre alle applicazioni classiche della robotica – sottolinea Paddy Zhou, Country Sales Manager - abbiamo fatto progressi anche nel taglio laser, un settore in rapida crescita in Cina, che secondo le previsioni del MIR, registrerà un il tasso di crescita del 16% nel 2018. Lafert ha sviluppato inoltre partnership con system integrator specializzati in questa applicazione. Fino ad ora, i prodotti sono principalmente in fase di campionamento e pre–serie, ma approfitteremo dei canali già affermati e del targeting per conquistare parallelamente i grandi OEM in un prossimo futuro”.

  • INDUSTRIAL AUTOMATION: NUOVE SFIDE E NUOVE APPLICAZIONI
  • INDUSTRIAL AUTOMATION: NUOVE SFIDE E NUOVE APPLICAZIONI
  • INDUSTRIAL AUTOMATION: NUOVE SFIDE E NUOVE APPLICAZIONI

19/06/2018 - EASA 2018: UN'OPPORTUNITA' DI BUSINESS E INDUSTRY AWARNESS

Dal 24 al 26 giugno, a Milwaukee, nel Wisconsin, si terrà il Congresso EASA, la più grande convention di aziende dedicate all’industria dei Motori Elettrici in Nord America. Un importante appuntamento durante il quale le aziende partecipanti avranno l’opportunità di esporre le ultime novità in termini di prodotti e sviluppi, di partecipare a presentazioni tecniche e seminari relativi a molteplici aspetti del business, condividere le best practices e confrontarsi per nuovi progetti.

 

Per l’occasione, Lafert North America presenterà la serie High Performance e la gamma di motori Nema Premium ora disponibile anche a 6 poli: una dimostrazione significativa che posiziona Lafert nel fulcro della ricerca tecnologica nel settore motori.

 

L’obiettivo principale è – dichiara il management team di Lafert North America – diffondere chiarezza all’interno del settore, contrastando la percezione che tutti i motori siano uguali. Questo format di eventi inoltre ci permette di evidenziare la diversità di Lafert rispetto alle altre aziende, di mostrare la nostra offerta in termini di problem solving e i livelli di customizzazione che siamo in grado di realizzare, oltre a spingere l’industria verso nuove direzioni all’insegna dell’innovazione. Il nostro obiettivo, infatti, è quello di aumentare la industry awareness del settore. Un ulteriore fattore rilevante è il rafforzamento delle relazioni, oltre allo sviluppo di nuovi contatti con potenziali clienti e partner”. 

 

Come occasione di networking, Lafert North America organizza l’annuale EASA Party, un evento esclusivo che si svolgerà al di fuori del programma della convention, ma che sarà una grande occasione per costruire rapporti significativi e duraturi. 

 

EASA (Electrical Apparatus and Service Association) è un’organizzazione internazionale, che riunisce tutte le più importanti aziende leader nel settore della vendita, assistenza e riparazione di apparecchiature elettroniche e meccaniche. EASA offre supporto tecnico ai suoi membri, con un comparto d’ingegneria dedicato a diversi settori. Inoltre, EASA esercita un ruolo di lobbyist per i propri membri, rispetto ai differenti livelli di Governo.

  • EASA 2018: UN'OPPORTUNITA' DI BUSINESS E INDUSTRY AWARNESS
  • EASA 2018: UN'OPPORTUNITA' DI BUSINESS E INDUSTRY AWARNESS

30/05/2018 - AUTOMATICA: VERSO L'AUTOMATIZZAZIONE DEI PROCESSI

Per la prima volta, dal 19 al 22 giugno, il Gruppo Lafert parteciperà ad Automatica, il Salone Internazionale di Automazione e Robotica che si terrà a Monaco - Germania, presso l’International Congress Centre Munich.

 

Con oltre 43.000 visitatori professionali provenienti da oltre 100 paesi, Automatica è la fiera leader per la produzione automatizzata, e raggruppa la più vasta gamma di soluzioni per la robotica, l'assemblaggio e sistemi di visione della macchina e dei componenti. L’obiettivo: promuovere prodotti di qualità e con una maggiore efficienza. 

 

L’applicazione e l'utilizzo di nuove tecnologie volte a favorire l'automatizzazione dei processi – esordisce Christof Franke, Country Sales Manager  - hanno registrato un notevole aumento. Inoltre, i benefici derivanti dall’impiego di queste nuove tecnologie risultano particolarmente impattanti nelle operazioni quotidiane. Di fatto più verranno automatizzati i processi su più livelli, più flessibilmente verranno soddisfatte le esigenze dei clienti finali". 

 

Per l’occasione, Lafert presenterà: la vasta gamma di Servomotori Brushless che raggiunge valori di coppia fino a 390 Nm, per applicazioni ad alta dinamica e accelerazione, disponibile inoltre con Certificazione ATEX - Zona 2 e 22. La nuova serie di Servomotori compatti con componenti meccanici dedicati, dal quadro flangia (40, 60, 80, 100, 116 e 180 mm) al design elettrico speciale (230 e 400V). 

 

"Nello specifico – prosegue Franke – i nostri prodotti includono soluzioni specifiche per la robotica e la movimentazione dei materiali. Durante la fiera, quindi, il nostro obiettivo sarà presentare il Gruppo, oltre a “ingaggiare” nuovi OEMs del settore con cui poter avviare proficue partnership. I nostri obiettivi e gli appuntamenti però non si limitano qui. Dopo Automatica, infatti, – conclude Franke – ci saranno sempre nel 2018: l’IMTS di Chicago (dal 10 al 15 settembre), l’IAS di Shanghai (dal 19 al 23 settembre) e l’SPS di Norimberga (dal 27 al 29 novembre)". 

  • AUTOMATICA: VERSO L'AUTOMATIZZAZIONE DEI PROCESSI
  • AUTOMATICA: VERSO L'AUTOMATIZZAZIONE DEI PROCESSI
  • AUTOMATICA: VERSO L'AUTOMATIZZAZIONE DEI PROCESSI

25/05/2018 - SUMITOMO HEAVY INDUSTRIES LTD ACQUISISCE IL GRUPPO LAFERT

Lafert sarà il Competence Centre mondiale per la ricerca e lo sviluppo di tutti i motori elettrici di Sumitomo Drive Technologies, con l’obiettivo di portare il valore della produzione complessiva dagli attuali 250 a 400 milioni di euro al 2025.

 

Tokyo/San Donà di Piave, 25 maggio 2018 – Sumitomo Heavy Industries Ltd., primaria realtà giapponese quotata alla Borsa di Tokyo che nel 2017 ha generato ricavi per oltre 6 miliardi di euro e che impiega 20.000 persone nel mondo, annuncia l’acquisizione del Gruppo Lafert, leader in Europa nella progettazione e produzione di motori elettrici e azionamenti customizzati per l'impiego industriale. Lafert ha chiuso il 2017 con un fatturato di 150 milioni, in crescita di oltre il 9% sul 2016, e con un Ebitda margin superiore al 10%; il fatturato del primo trimestre 2018 si è chiuso in crescita di un ulteriore 17% sul primo trimestre 2017.

 

L’operazione

Il valore dell’operazione, che sarà perfezionata dopo le verifiche di legge e il parere positivo dell'Antitrust, è pari a EUR 172.65 milioni per l’Equity Value. In seguito all’acquisizione, Lafert farà parte della Divisione Power Transmission and Control di Sumitomo Heavy Industries, conosciuta con il brand Sumitomo Drive Technologies, leader di mercato in Giappone. Nel 2017 la Divisione PTC ha chiuso l’esercizio con un fatturato di quasi un miliardo di euro e un margine operativo superiore al 10%.

 

L’attuale top management continuerà a portare il proprio contributo all’azienda per proseguire il percorso di crescita del Gruppo Lafert e assicurare la miglior integrazione possibile. Tutte le sedi e il personale di Lafert in Italia e all’estero verranno mantenuti e valorizzati, grazie ad una forte strategia di sviluppo.

 

Lo sviluppo futuro di Lafert

L’acquisizione di Lafert è una pietra miliare nella strategia di espansione di Sumitomo Heavy Industries nell’industria dei motori elettrici e dell’elettrificazione delle macchine industriali. Lafert sarà il Competence Centre mondiale per la ricerca e lo sviluppo di tutti i motori sotto l’insegna Sumitomo Drive Technologies, e sarà anche il punto di riferimento per lo sviluppo futuro dei mercati

 

Lafert condurrà a livello globale Sales, Marketing, R&D e Engineering per i motori realizzati nei propri stabilimenti produttivi in Italia, Slovenia e Cina.

 

I solidi mezzi finanziari di Sumitomo Heavy Industries assicureranno e supporteranno il percorso strategico di crescita di Lafert, per permettere all’azienda di consolidare il posizionamento di leader mondiale nel settore dei motori elettrici. Sia Sumitomo Heavy Industries che Lafert beneficeranno reciprocamente dell’accesso a nuovi mercati.

 

La crescita e le aree di business

Il valore totale della produzione di motori elettrici di Sumitomo Drive Technologies dopo l’acquisizione di Lafert sarà pari a 250 milioni di euro, suddivisi per il 24% in servomotori brushless e motori coppia, per il 12% in motori sincroni a magneti permanenti e per il 64% in motori asincroni.
L’obiettivo è quello di portare questo valore a raggiungere quota 400 milioni di euro entro il 2025, grazie ad un ambizioso piano di investimenti e di rafforzamento degli organici.

 

In seguito all’acquisizione di Lafert, le vendite EMEIA (Europa, Medioriente, India e Africa) di Sumitomo Drive Technologies saranno così articolate: 49% motori elettrici, 6% motoriduttori, 19% ingranaggi di precisione, 18% riduttori, 8% servizi.

 

Con questa operazione, Lafert potrà espandere il proprio portfolio di prodotti beneficiando dell’ampia gamma di riduttori di precisione prodotti da Sumitomo Heavy Industries, oltre alla gamma di motori asincroni di dimensioni superiori (180-250) a quelli realizzati attualmente dall’azienda di San Donà.

 

Sono quindi molteplici le opportunità di business che si potranno sviluppare in futuro in virtù del fatto che non vi è alcuna sovrapposizione di prodotto. I principali mercati target sono quelli dell’automazione industriale, applicazioni HVAC/R, tecnologie dell’aria, movimentazione dei materiali e robotica, meccanotessile, energia eolica, food & beverage.

 

Gli advisor

Advisor legale dell’operazione sono stati per Lafert gli Avvocati Riccardo Manfrini e Francesca Segato dello Studio BM&A di Treviso; mentre Sumitomo Heavy Industries è stata assistita dagli Avvocati Umberto Nicodano, Stefano Micheli e Francesca Di Carpegna Brivio dello studio Bonelli Erede Pappalardo.

 

Advisor finanziari sono stati Luigi Dalla Costa e Elena Dal Pozzo di Scouting per Lafert e Carlo Dawan e Valentina Osele di GCA Altium per Sumitomo Heavy Industries. Gli Advisor fiscali sono stati Daniele Vanin dello studio CONSIMP di Treviso per Lafert e Deloitte per Sumitomo Heavy Industries. 

 

SUMITOMO HEAVY INDUSTRIES LTD.

Sumitomo Heavy Industries è una delle 33 aziende del Gruppo Sumitomo, realtà fondata da Masatomo Sumitomo circa 400 anni fa. Sumitomo Heavy Industries ha chiuso il 2017 con un record storico delle vendite di oltre 6 miliardi di euro sia come entrata ordini che fatturato e ha generato un margine operativo dell’8.8%. 

Sumitomo Heavy Industries opera nel settore metalmeccanico ed è una società altamente innovativa che progetta, produce e distribuisce una vasta gamma di prodotti, come componentistica meccanica, trasmissioni di potenza e controllo, macchine di precisione, tra cui macchine per iniezione della plastica e macchine per il trattamento oncologico, macchinari industriali, macchinari per le costruzioni, navi e impianti di efficientamento ambientale.  Per ulteriori informazioni visitate il sito www.shi.co.jp/english/index.html.